Cantieri culturali

Il Circolo Culturale Vivarium, promuove la crescita professionale, culturale ed artistica, mediante la diffusione di conoscenze tecniche, informatiche, artistiche e culturali.
Offre un approccio didattico di tipo laboratoriale. La trasmissione teorica resta subordinata all’esperienza pratica alfine di garantire una reale acquisizione del sapere.

I LABORATORI

Per un’idea di Regia – Dal Testo alla messa in scena

Sabato 28 e Domenica 29 Novembre presso il Piccolo Teatro di Moschetta – Locri (RC)

Il Centro Studi UILT Calabria organizza il Laboratorio: “La Fabbrica del Teatro” – primo modulo, tenuto dall’attore e regista Francesco Marino, insegnante di recitazione per il Teatro Stabile di Calabria, la Scuola di Musical di Bari diretta da Gino Landi, il Centro Studi Musical di Roma diretto da Franco Miseria; ha collaborato a lungo con Maurizio Costanzo al teatro Parioli di Roma, e lavorato con diversi registi tra cui Ugo Chiti, Glauco Mauri, Luca Ronconi, Lorenzo Salveti, Giancarlo Sepe. Francesco Marino è laureato in discipline dello spettacolo (DAMS) con una tesi sul tema: teatralità e vita quotidiana.

Il nostro percorso laboratoriale articolato in 15 ore, si prefigge di seguire la strada che dall’idea di un testo porta alla sua rappresentazione.
Saranno analizzati i punti principali della drammaturgia e del lavoro del regista sul testo. Ci si soffermerà poi sul lavoro dell’attore come regista di se stesso nella scelta dei percorsi da seguire nella costruzione del personaggio.
Al lavoro teorico si abbinerà costantemente un lavoro pratico in cui il rapporto con il corpo e lo spazio diventerà centrale.
Il tutto in una dimensione che, pur partendo dalla realtà simbolica della scena, attinga continuamente alla creatività di ognuno, stimolandola.

Sulle tracce di Shakespeare

FINALITÀ: Il laboratorio teatrale intende attivare le potenzialità di ogni partecipante nei due livelli: fisico e vocale.

OBIETTIVI: Esplorazione delle proprie capacità espressive nello spazio scenico. Studio delle tecniche di improvvisazione teatrale. Potenziamento della propria intensità fisico – emotiva attraverso il lavoro di gruppo.

MATERIE TRATTATE: Training fisico e vocale; Improvvisazione su testi teatrali di Shakespeare; La maschera comica; Dizione; Storia del teatro Elisabettiano.

La Voce dell’Emozione

DESTINATARI: il seminario è rivolto a chi intende approfondire i fondamentali della tecnica della voce parlata. Il seminario si divide in due parti: la prima prevede la preparazione dell’eserciziario di base per una corretta e adeguata pratica dell’emissione vocale parlata nell’ambito di uno spazio scenico generico.
In pratica: con gli esercizi di base, inizio a gestire la mia parola in modo adeguato in uno spazio teatrale dato (grande o piccolo, risonante o assorbente, al chiuso o all’aperto, …): ogni spazio pone problemi ed esigenze diverse di gestione dell’emissione.
La seconda parte prevede l’applicazione pratica, con l’obiettivo di fare un percorso emozionale all’interno di un testo. È assolutamente indispensabile la perfetta memoria di un testo (minimo quattro righe) a scelta dell’allievo già nella prima sessione di lavoro. Per il lavoro pratico indossare abbigliamento comodo.

LIVELLO: rivolto ad attori e operatori dello spettacolo, insegnanti, lettori, speaker, annunciatori.

  • Print
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • email
  • Live
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
marzo 2, 2010 Post Under Senza categoria - Read More

Comments are closed.